I NURAGHI: Sos RUNAGHES

pag.1 x 44. La funzione dei runaghes di Giorgio Valdes>>>Leggi>>>

pag: 2 , 3 , 4 , 5 , 6 , 7 , 8 , 9 , 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28,  29, 30,31, 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43, 44,

Fra le diverse ipotesi riguardanti la provenienza in Sardegna del popolo dei nuragici, proverò a sostenere la seguente, almeno fino a quando non riterrò utile e provato di sostenerne altre....Il periodo neo-eneolitico di Cipro si è svolto a grandi cifre dal 4000 al 3000 a.C. ed è caratterizzato dalle abitazioni circolari di cui sono stati rinvenuti i filari del basamento a Khirokitia, a Kalassavasos, a Sotira e a Erini. Si è supposto che come per tutte le tholoi primitive scoperte nell'Asia Minore, nella Grecia e nelle isole dell'Egeo, che la copertura fosse di terra argillosa e legno. Senza una spiegazione apparente questa civiltà scompare, e molto più tardi con una nuova popolazione, appare il bronzo. E' pensabile quindi che questa popolazione che faceva uso del rame, nel periodo 3.500-3.000 a.C. abbandonò l'isola per un motivo sconosciuto e si diressero verso il mediterraneo occidentale approdando così in Sardegna. Una città o una popolazione di Cipro si chiamava Nure e gli abitanti portarono insieme alla conoscenza del  bronzo, alle tecniche costruttive, anche la religione della Gran Madre raffigurata con i suoi attributi, la doppia ascia, la protome taurina, la colomba, il cervo. Tutte queste manifestazioni appaiono nell'Asia occidentale fra il 5000 e il 4000 a.C., nell'Egeo e a Cipro dal 4000 al 3000 a.C. e di seguito in Sardegna e non in altri posti del Mediterraneo, dimostrando l'evidente origine della popolazione nuragica. Il territorio di Chiaramonti è molto ricco di nuraghi, credo il luogo a maggiore densità, infatti se ne contano un centinaio ma il numero di essi è superiore.Quì appresso ne sono rappresentati alcuni, non quelli più importanti, ma ognuno ha una sua particolarità che lo rende interessante e permeato di storia.

Nelle didascalie per la parola Nuraghe in italiano verrà utilizzata la parola corrispondente in sardo "Runaghe" . Nel territorio di Chiaramonti vi sono oltre cento nuraghi. Tenendo in considerazione che ve ne sono qualche decina nella fetta consistente di territorio che abbiamo ceduto al nuovo comune di Erula. Quello che leggerete è parte di una ricerca più sistematica eseguita principalmente sui siti di Chiaramonti e, vuole solo mettere in rilievo la forte antropizzazione del territorio avvenuta in epoche molto lontane forse risalenti a 250.000-300.000 B.P, nel periodo Clactoniano.

                        continua pag.2