IL PAESE

pag.20                                                                                                 
<<<   >>>

pag.1       

Dopo la metà del 1900, anche le auto e le moto si portavano in chiesa a ricevere la benedizione.
Vestirsi da chierichetto era l'ambizione di tutti i ragazzi.

Dalla fine del 1800 e fino ai primi decenni del 900, vi era parroco a Chiaramonti, un uomo mite, talvolta un poco rude nei modi. Una volta durante un battesimo ebbe a riprendere i suoi chierichetti, i quali si sa, come tutti i bambini di questo mondo un tantino vivaci, bisbigliavano fragorosamente disturbando la funzione: " Mih!!.....si no bos piaghet comente l'apo batijadu eo, bo lu batijades bois" (tr: se per caso non vi piace come l'ho batezzato io, batezzatelo voi!!)....I ragazzi compresero subito che il don era scocciato e smisero immediatamente di chiacchierare.

Un altro curioso aneddoto, sempre sullo stesso sacerdote é il seguente:  durante la funzione del mercoledì delle ceneri, dopo aver cosparso il capo ai fedeli, ebbe a dire: "pro tottu cussos malaidos o ateru, chi non sunt potidos benner, chi la leent a manu e si la ponzent ue b'at unu pagareddu e' pilu" (tr: per tutti coloro che non sono quì per diversi motivi, che prendano la cenere con le mani per metterla dove vi sono un poco di capelli). 

<<<   >>>