sommario >>>   
HOME
                                                PIANTE OFFICINALI 3

Le notizie generali che si trovano nella scheda sono tratte dall'web, e da notizie  e racconti degli anziani, pertanto prego il lettore di non seguire Nessuna delle indicazioni terapeutiche indicate nelle singole schede.

FOTO N. SARDI
Tzaramontesu
N.ITALIANO N.SCIENTIFICO HABITAT APPLICAZIONI
mustha,
murta,multha,
murtizzu,muta,
murta durci.

 

mirto mirtus communis
(myrtaceae)
tipico della macchia mediterranea balsamico,disinfettante ferite e piaghe, frutto astringente.

piamirtocesto.jpg (262576 byte)Notizie curiose:

Molte delle proprietą curative del mirto vengono offerte attraverso il mirtolo, il suo olio essenziale, al cui interno si trovano mirtenolo, geraniolo e canfene. Completano il quadro resine e tannini.

I benefici associati al mirto vanno dal miglioramento dell’attivitą digestiva (grazie anche a proprietą astringenti) all’azione balsamica e antinfiammatoria, che offre sollievo e giovamento a chi soffre di tosse, bronchite e formazioni di catarro. Si rivela utile anche per contrastare casi di gengivite.

Mirto: ricetta

La ricetta si intende quella del liquore anche se vedremo che i rametti di mirto sono presenti anche come condimenti e aromatizzanti. Ma prima il liquore: raccolte le bacche, vanno lavate accuratamente e messe ad appassire per qualche giorno senza preoccuparsi per la eventuale presenza di foglie che da solo sapore in pił. Poi si mette tutto in contenitori di vetro scuro, colmati di alcool etilico a 95° fino sommergere completamente le bacche ma non troppo oltre. Lasciamo alla luce per alcuni giorni questi contenitori, poi mettiamoli in un luogo chiuso per circa 40 giorni, periodo consigliato per la macerazione.

Sgrondate le bacche e ottenuto l’estratto, va filtrato con filtri in carta assorbente mentre si prepara anche uno sciroppo sciogliendo a caldo lo zucchero in una quantitą adeguata di acqua. Di solito vengono indicate quantitą medie in peso composti da 300 g di bacche, 300 g di alcool e uno sciroppo ottenuto sciogliendo 250 g di zucchero in 250 g d’acqua.


Read more at https://www.ideegreen.it/mirto-pianta-proprieta-72436.html#mkmzXvAadu3F3uxE.99