sommario >>>   
   HOME                                         PIANTE OFFICINALI 

 

FOTO N. SARDI
Tzaramontesu
N.ITALIANO N.SCIENTIFICO HABITAT APPLICAZIONI
PIApassiflora.jpg (34860 byte) pabantzolu areste passiflora passiflora incarnata-Cerulea predilige il clima temperato caldo Principale attività: sedativa, tranquillante, antinevralgica e aromatica per succhi e gelati. Impiego: insonnia, ansia, turbe dell’umore in menopausa.

 Notizie curiose:

Le proprietà della pianta sono, essenzialmente sedative, e ansiolitiche, e fanno della pianta un rimedio estremamente efficace nel combattere l'insonnia perché stimolano un sonno fisiologico senza risvegli notturni, senza produrre senso di intorpidimento mattutino, ed effetti narcotici o assuefazione; in caso di stress, ansia e senso di angosciua; nelle forme di nevrosi isterica, fobica, ossessiva e post traumatica; nei disturbi della menopausa, come nervosismo, irritabilità, depressione, tachicardia, dispnea, vampate di calore, ed è preventiva per gli attacchi di cuore.

 

La passiflora, ovvero fiore della passione, fu scoperta  nel Seicento circa in Messico; gli indigeni ne facevano con i frutti un vino inebriante. In europa invece la passiflora suscitò immediatamente interesse come fitoterapico per le sue da subito note capacità tranquillanti; è curioso sapere come durante il conflitto del ’15-’18 si ricorse ampiamente ad essa per sedare l’angoscia di guerra dei soldati. Parti utilizzate: fiori e frutti.