sommario >>>  
                 HOME                   PIANTE OFFICINALI 5

 

Le notizie generali che si trovano nella scheda sono tratte dall'web, e da notizie  e racconti degli anziani, pertanto prego il lettore di non seguire Nessuna delle indicazioni terapeutiche indicate nelle singole schede.

FOTO N. SARDI
Tzaramontesu
N.ITALIANO N.SCIENTIFICO HABITAT APPLICAZIONI
apara
azu, frore e coloru,porru de campu.
aglio selvatico allium triquetrum luoghi umidi e ombrosi bronchiti, diabete,
dissentereia.

 

Notizie curiose:

Tutte le parti della pianta dal bulbo fino al fiore sono commestibili e si possono consumare sia crude che cotte.
Il bulbo e la parte chiara delle foglie possono essere tagliati sottilmente e aggiunti alle insalate insieme ai fiori oppure si possono utilizzare per aromatizzare il burro o il cream cheese. Prendete il cream cheese (formaggio morbido tipo philadelphia) o il burro fuso e aggiungete l’aglio tagliato finemente con un po’ di sale e pepe. Ottimo su fette di pane tostate.
Con i fiori si puo preparare una buonissima tempura. Preparate la pastella per tempura con 100 ml di acqua gelata (mettela nel freezer per 15 minuti), 100g di farina , 1 uovo, un pizzico di sale. Battete l’uovo in una ciotola che avrete preventivamente tenuto in frigo per 1 ora, aggiungete l’acqua gelata, il sale, battete ancora per qualche secondo e versate gradualmente la farina mescolando rapidamente perchè non si formino grumi. Fate riposare la pastella ottenuta in frigo per 15 minuti. In una padella fate scaldare bene dell’olio di semi. Prendete i mazzetti di fiori e tagliate lo stelo lasciandone circa 1 cm in modo che il mazzetto rimanga unito. Immergeteli nella pastella e friggeteli nell’olio ben caldo finchè sono dorati. Evitate di lavare i fiori, se proprio dovete farlo assicuratevi che siano ben asciutti prima di friggerli.
Tutte le parti della pianta si possono tagliare a pezzetti e saltare in padella per fare delle frittate
Tutte le parti della pianta si possono aggiungere alle minestre di verdura
Si può fare una variante della famosa ricetta spaghetti aglio,olio e peperoncino sostituendo l’aglio con l’allium triquetrum. Tritate bulbo, foglie (intere) e fiori (15 bulbi+foglie+fiori per porzione) e fateli saltare in padella in abbondante olio con sale e peperoncino finché non si sono ammorbiditi. Nel frattempo cuocete gli spaghetti, scolateli e poi metteteli nella padella con l’aglio, saltate ancora per 1 minuto e servite!